Il 54esimo Giro Ciclistico della Valle d’Aosta si presenta dal Pavillon di Sky Way

Devo riconoscere che sono stato colpito molto positivamente dalla presentazione del 54esimo Giro Ciclistico della Valle d’Aosta. A partire dalla spettacolare sede del Pavillon di Sky Way.

I rappresentanti di Club e Associazioni sportive italiane ed estere, i tanti addetti ai lavori, erano entusiasti del paesaggio anche se qualche nuvola imbronciava il Monte Bianco.
Il Presidente Riccardo Moret e François Domaine, con i loro collaboratori infaticabili, meritano i complimenti per aver presentato un’edizione che già sulla carta, come hanno riconosciuto tutti gli esperti, si presenta spettacolare e, a dire il vero, molto dura. Non ci sono tappe per tirare il fiato, dalla prima cronoscalata alle due vertiginose tappe finali. Un’edizione da brividi!
Originale anche l’arrivo finale sulla diga di Valgrisenche, ora che si sono conclusi i lavori che hanno ridimensionato e messo in sicurezza il bacino.
Bello vedere l’entusiasmo dei giovani, la loro passione, il loro lavoro metodico, il loro coraggio, e (senza mettergli pressione) bello che ci sia anche il valdostano Michel Piccot.
È stata l’occasione per ritrovare grandi campioni del calibro di Ivan Gotti e Vladimir Belli.
E tanti ricordi… sono riaffiorati. 
Ma quello che conta è che il Giro è vivo, guarda al futuro, grazie anche al sostegno della Regione e non meno importante di coraggiose amministrazioni comunali, e i giovani talenti lo faranno risplendere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...