Un’Europa più unita e solidale nel dopo Brexit

Dopo l’esito della #Brexit sono ancora più convinto di prima che una politica, che non si riduca ad inseguire gli egoismi senza futuro di generazioni sconfitte dalla storia, debba lavorare per una Europa più unita, più attenta allo sviluppo sostenibile, più equa, più solidale e capace di inclusione.
È sempre dura quando si perdono dei “compagni di viaggio”, degli “amici”, dei “fratelli”; l’amarezza è forte; ma il più grande sogno pacifista della prima metà del Novecento insanguinato da 2 guerre mondiali scoppiate proprio in Europa, è proprio l’Unione Europea. E nulla lo può cancellare.
Quindi come dopo la grandine si torna a coltivare il campo devastato, a ripiantare ogni singola piantina, avendo più cura per quelle più deboli, così dobbiamo tornare a costruire l’Unione di tutti i popoli europei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...