Nuovi requisiti minimi per le disposizioni energetiche nell’edilizia

26/02/2016 – 11:58 – Dalla Giunta i nuovi requisiti per le disposizioni energetiche nell’ediliziaIndietro

L’Assessorato delle attività produttive, energia e politiche del lavoro comunica che oggi, venerdì 26 febbraio, la Giunta regionale ha approvato, ai sensi del titolo III, capo II, della legge regionale 25 maggio 2015, n. 13 (legge europea regionale 2015), la deliberazione relativa ai requisiti minimi di prestazione energetica nell’edilizia, alle prescrizioni specifiche degli edifici e relative metodologie di calcolo, nonché alle modalità per la compilazione della corrispondente relazione, in sostituzione di quelli approvati con deliberazione n. 488 del 22 marzo 2013.
L’obbligo del rispetto dei nuovi requisiti decorrerà dal 1° aprile prossimo.
I contenuti della deliberazione riprendono sostanzialmente quanto già disposto a livello nazionale apportando alcune disposizioni di dettaglio e di allineamento alle disposizioni regionali in materia di urbanistica (legge regionale 6 aprile 1998, n. 11, e deliberazione di Giunta regionale n. 1759 in data 5 dicembre 2014). 
La stessa deliberazione riporta, nello specifico, i requisiti e le prescrizioni da rispettare nel caso di interventi su edifici di nuova costruzione o soggetti a demolizione e ricostruzione, su edifici sottoposti a ristrutturazione importante o a riqualificazione energetica e su edifici a energia quasi zero. 
La deliberazione integra, inoltre, gli obblighi di produzione di energia da fonte energetica rinnovabile (FER), nel caso di interventi rilevanti, in relazione a quanto previsto dal decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, in materia di promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, e mette a disposizione dei professionisti un quadro di sintesi per individuare in modo rapido i requisiti da verificare in fase di progettazione dei singoli interventi e di redazione della prescritta relazione tecnica. 
In ultimo, nel provvedimento vengono ripresi gli obblighi previsti all’articolo 9 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, in tema di contabilizzazione dei consumi individuali e suddivisione delle spese in base ai consumi effettivi.

  
Fonte: Assessorato attività produttive, energia e politiche del lavoro – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...