Se #USA e #CUBA si danno la mano…

la stretta di mano fra Barack Obama e Raul Castro segna “l’inizio” della fine di una lunga guerra fredda fra gli Stati Uniti e una delle ultime roccaforti del “sistema comunista”.

È un’immagine molto bella se permetterà ai rispettivi popoli (e soprattutto a quello cubano) di vivere meglio.

In particolare se la politica di ingerenza diretta degli Stati Uniti nei paesi Sudamericani “per tutelare gli interessi economici (delle multinazionali) e la sicurezza (USA)” farà spazio a una diplomazia intelligente di cooperazione fra i paesi americani.

Non si cancellano certo le pressioni e le violenze dell’imperialismo yankee nei 70 anni dal secondo dopoguerra con momenti drammatici in Cile e tanti orribili tragedie nel centroamerica ma la speranza di una maggiore libertà e possibilità di autodeterminazione per le donne e gli uomini americani fa un grande passo avanti.

Certo la Presidenza di Obama si era caricata di così tante aspettative, soprattutto di equità sociale, che non sempre si sono realizzate; ma va dato atto a Obama di aver sempre cercato di rompere gli schemi con importanti aperture: il dialogo con Cuba è una bella pagina!

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...