#Bilancio2015 i tagli? Tutta colpa dello Stato, nessuna autocritica al sistema locale!

Deluso dalle relazioni di La Torre, Perron e Rollandin sul #Bilancio2015: i tagli sono tutta colpa dello Stato butto e cattivo; nessuna autocritica al sistema clientelare e burocratizzato della Valle d’Aosta, alla fallimentare politica dei trasporti, all’assenza di politiche di sviluppo, agli errori sulle politiche del lavoro come quella l’esternalizzazione dei cantieri forestali su cui si fa una timida marcia indietro e la mancata stabilizzazione dei precari.

Si confermano le scelte sbagliate di difendere i privilegi dei manager, della politica, delle fasce più benestanti e si scaricano i tagli sui più deboli, sul welfare, sulla sanità e scuola.

Manca una visione del futuro e si vive alla giornata senza arginare la pericolosa crescita della disoccupazione attraverso un piano straordinario di investimenti per le imprese locali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...