Insindacabilità: #paginabuia del consiglio regionale

Oggi il Consiglio regionale ha vissuto una #paginabuia della sua lunga storia.
Ogni consigliere con voto segreto doveva esprimersi sull’insindacabilità (ossia sulla possibilità di non essere perseguiti per le proprie opinioni espresse in consiglio o legate ad opinioni espresse in consiglio) del consigliere Ferrero.
Gli esperti legali del Consiglio regionale hanno predisposto con la Presidente Rini una deliberazione che sosteneva pienamente le ragioni dell’insindacabilità nella querela Giunti.
Ma con grande sorpresa in aula sia la Presidente Rini sia i Capigruppo Restano e Borello cambiavano giudizio sul caso.
E si arrivava alla non partecipazione al voto segreto dell’UV e della SA che è diventato un plateale tentativo di controllo del voto!

A favore votavano i Consiglieri del PD-SinistraVdA, di Alpe e dell’Uvp e Cognetta del M5s (Ferrero correttamente non aveva preso parte al voto su se stesso): 16 voti quindi. È bocciata l’insindacabilità e l’imparzialità della Presidente Rini e la possibilità di avere un Consiglio unito sui temi istituzionali!

Estratto dal comunicato ufficiale…
Il Capogruppo del PD-SVdA, Raimondo Donzel, ha espresso solidarietà al collega Ferrero: «Il rammarico di oggi è legato al fatto che dobbiamo valutare in questo Consiglio straordinario una questione così delicata che è stata differita a causa di una lettera andata perduta prima; e poi per una sorta di timore a convocare un Consiglio straordinario sulla questione di insindacabilità che pure affonda le sue radici nell’art. 24 dello Statuto speciale. Il Consigliere ha modi di esprimersi diversi dai miei, ma se rispetta le norme del Consiglio è libero di esprimersi come meglio crede. E questa libertà deve essere garantita con un atto formale di quest’Aula.»

Donzel, ha aggiunto che «siamo spiazzati da certi comportamenti della maggioranza e della Presidente del Consiglio: un cambio repentino di opinione rispetto alla posizione unanime sull’insindacabilità nella riunione dei Capigruppo è un fatto grave ed evidenzia una mancata tutela della nostra posizione di Consiglieri regionali, per altro espressamente prevista dal nostro Statuto speciale.»

20140603-215526-78926493.jpg speciale.»

20140603-215526-78926493.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...