La riorganizzazione permanente dell’Assistenza domiciliare territoriale: assenza di governo

Nonostante gli impegni presi rispettivamente dall’Assessore, oggi Senatore, Lanièce all’inizio dell’anno e recentemente dall’Assessore Fosson, continua a ricadere sulle assistenti domiciliari territoriali precarie della Comunità montana Gran Paradis la continua riorganizzazione del servizio.

Doveva essere costituito un gruppo di lavoro che avrebbe valutato le necessità di razionalizzare la gestione e ridurre i costi amministrativi, proponendo soluzioni da condividere coi lavoratori e le OO.SS., garantendo la qualità e l’omogeneità in tutta la Valle di un servizio, che interessa una delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani spesso soli e isolati nelle frazioni di montagna.

In queste ore molte assistenti domiciliari precarie che operano sul territorio si vedono rinnovare il contratto per soli cinque mesi e senza la possibilità di fare il tempo pieno (36 ore).

Ancora una volta gli impegni del governo Rollandin in Consiglio regionale sono parole al vento, promesse mancate: segno di una crescente e preoccupante incapacità di governare i complessi processi di riorganizzazione della nostra macchina amministrativa, in settori delicati come quello dei Servizi sociali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...