La maggioranza regionale nega a 11.000 cittadini e a tutta la comunità valdostana il confronto pubblico sul Pirogassificatore!!!

«A nove mesi dall’approvazione della risoluzione approvata dal Consiglio regionale che prevedeva un confronto tra esperti rispetto allo scenario di trattamento a caldo o a freddo dei rifiuti, anche al fine di fornire una corretta informazione ai cittadini sulla gestione dei rifiuti – dichiarano i Consiglieri del PD, Raimondo Donzel, e di Alpe, Alberto Bertin -, l’Assessore Zublena e la maggioranza regionale, trovandosi con l’acqua alla gola, hanno tentato di risolvere la questione con un’affrettata convocazione del Comitato Valle Virtuosa, imponendo le proprie modalità del confronto e la curiosa data di fine luglio, ossia in piena estate, quando in un primo tempo lo stesso Assessorato aveva ipotizzato anche la data più opportuna di settembre. Per quanto ci riguarda è inaccettabile che una richiesta di 11.000 valdostani venga gettata in un cestino con motivazioni pretestuose e, forse, addirittura in malafede. Ci ancora sono tutte le condizioni per un corretto confronto, che pur non avendo i tempi e le modalità di un confronto scientifico sarebbe un utile strumento di informazione per i cittadini.»

Naturalmente alla maggioranza non è bastato negare ad 11.000 valdostani un serio confronto su un tema delicato che condizionerà, qualunque sia la decisione presa, la loro vita nei prossimi 25 anni (un quarto di secolo); con arroganza e strafottenza hanno scaricato ogni responsabilità su Valle Virtuosa (ossia su coloro che con grandi sacrifici avevano raccolto le firme per chiedere un confronto) e, come piccineria o nefandezza finale, hanno accusato Alpe e PD di aver votato contro il confronto in Consiglio regionale.

E’ evidente che su questo tema la pensiamo in modo diverso tra maggioranza filodestra valdostana e la minoranza in Consiglio regionale; ma il rammarico è che si tratta dell’ennesimo tentativo della maggioranza in difficoltà di vestire i panni della “Santanchè” a livello locale, negando anche l’evidenza dei fatti e accusando sempre gli avversari anziché sostenere le proprie ragioni e informare correttamente i cittadini sulle scelte future e sul voto referendario del 18 novembre.
Si vuole buttarla in rissa invece che in ragionamento. Una ragione in più per diffidare delle loro scelte e per votare SI’ contro la discarica, contro il pirogassifigatore, per la nostra salute e per il futuro dei nostri figli!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...